Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2011

l'aquila di primavera

Il nostro viaggio di primavera da donne quest'anno è stato a L'Aquila perché il silenzio urla, perché da ogni canale al di fuori dei media tradizionali arrivano grida di dolore, messaggi allarmanti, racconti inquietanti (in coda un po' di link per approfondire) sugli spazi di compressione delle libertà fondamentali permessi dall'"emergenza".
Volentieri rispondo all'appello a guardare, fotografare, ricordare e raccontare: chi ha visto ed ascoltato ha la responsabilità di far diventare l'esperienza raconto e il racconto monito perché lo scempio non si ripeta e l'attenzione resti alta su ogni emergenza, vera o falsa che sia (sul tema vedi http://fortresseurope.blogspot.com/ ).
E allora racconterò delle stampelle che reggono la città: ovunque contrafforti, impalcature, fasce, elastici, corde d'acciaio tengono insieme quello che sembra un instabile castello di carte presidiato da un esercito onnipresente.
 E un silenzio impolverato regna sovrano.

























Se c…